Un nuovo progetto per il Bangladesh

Sua eccellenza Nur Mohammed Ambassador At-Large & Chairman to Bangladesh dell’International Human Rights Organization ha chiesto all’Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo di elaborare un progetto di alfabetizzazione digitale per i bambini del Bangladesh.

Il Bangladesh è un Paese guidato da una democrazia parlamentare con una popolazione doppia dell’Italia e un reddito mensile pro-capite di circa 80 €. in prevalenza mussulmana e per il 15% induista.

1264

Lo Stato del Bangladesh è in gravissima difficoltà e non riesce a garantire neppure la necessaria diffusione dell’assistenza sanitaria e dell’istruzione con un tasso di analfabetismo che raggiunge i 3/4 della popolazione femminile e supera la metà di quella maschile.

La discriminazione di genere è ancora molto diffusa nonostante la grande attività delle donne e il loro concreto contributo.

L’ambasciatore ci chiede di elaborare un programma non esclusivamente mirata all’istruzione pur così importante ma molto più ampio e teso a far “crescere” i bambini e migliorare la condizione delle donne coinvolgendo le mamme.

Un progetto a distanza ma in grado di modificare sensibilmente l’impatto sociale della famiglia.

Un progetto che consenta alle donne di raggiungere l’autosufficienza attraverso la cura dei figli e far sentire il calore e il sostegno concreto della famiglia ai bambini.

L’idea è di creare una generazione consapevole istruendo adeguatamente i bambini e le mamme per creare una società più ricca di possibilità e opportunità lavorando in questo modo al miglioramento generale della condizione umana.

Un tale progetto, certamente ambizioso sarà facilitato dalle lingue ufficiali che sono il bangla e l’inglese che faciliterà la penetrazione del progetto.

La diffusione della cultura e dell’istruzione di base è un potentissimo strumento per la lotta contro la povertà e l’Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo è lieta di collaborare con l’ambasciatore Nur Mohammed in questo grande progetto che verrà esportato in tutti i Paesi ove potrà essere necessario ed utile.

Questo progetto infatti verrà trasformato in un programma di alfabetizzazione prescolare utile in tutto il mondo anche nei Paesi più ricchi e industrializzati come base di una divulgazione di quella ìstruzione capillare e positiva bandiera e vanto della nostra Università.