Scienze del Diritto Umano

Scienze del Diritto Umano Giurisprudenza del Foro
Giurisprudenza privata
Giurisprudenza politica
Magistratura etica

La Macro Facoltà di Scienze del Diritto Umano si articola in quattro indirizzi specialistici che dopo l’assimilazione delle basi del Diritto consentono di seguire percorsi di settore in relazione alle aspirazioni personali fornendo conoscenze mirate di grande rilevanza.

Giurisprudenza del Foro

È l’indirizzo dedicato a quanti intendono intraprendere la tradizionale carriera legale specializzandosi nelle attività riservate agli avvocati per fornire assistenza legale di eccellente livello sia in Tribunale che extragiudiziale. Un indirizzo che potremo definire di base o a tutto campo in relazione all’approccio individuale secondo il quale viene affrontato.

Giurisprudenza privata

Un indirizzo specifico per quanti non intendono svolgere in modo peculiare attività forense ma al contrario specializzarsi quali consulenti di alto profilo nel settore privato con una marcata propensione ai complessi rapporti internazionali che il villaggio globale sta rendendo sempre più frequenti. Argomenti specifici sono la contrattualistica e la tutela delle persone fisiche e giuridiche in ambito nazionale ed internazionale, ma anche la capacità di creare sinergie ed interfacce di comunicazione tra culture e collettività anche profondamente diverse per tradizioni, etnie e situazioni geografiche rendono questo corso di studi estremamente attuale e ricco di prospettive.

Giurisprudenza politica

Un indirizzo specifico per specializzarsi nell’organizzazione, nella direzione e nell’amministrazione della cosa pubblica come rappresentanti della collettività e quali consulenti di alto profilo attraverso un iter dedicato ai diversi settori dello Stato sia nazionali che locali. ai rapporti internazionali e fra Stati, alle macro Unioni e Federazioni di Stati e alla loro complessa pianificazione e conduzione. Un orientamento per creare una nuova generazione di politici, amministratori e burocrati realmente preparati alle grandi sfide del terzo millennio efficaci ed efficienti con una solida cultura etica e morale che eviti le degenerazioni che spesso il potere produce.

Magistratura etica

Giudicare è certamente un’operazione complessa e difficile e i magistrati che esercitano il potere giurisdizionale non possono non essere specificatamente preparati a questo delicato e gravoso compito. L’uomo ha ricevuto il libero arbitrio e con esso la possibilità e la capacità di sbagliare ma vivere in una collettività significa anche possedere e rispettare regole comuni che se infrante devono essere tutelate anche attraverso giudizi di merito. Amministrare la Giustizia è un compito difficile che deve essere portato avanti nel modo migliore e soprattutto equo quindi chi intende rivolgersi verso una carriera da magistrato deve seguire un percorso specifico in grado di fornire i presupposti di base per giudizi equilibrati e moralmente ineccepibili.