Riorganizzazione didattica

Per venire incontro alle numerose richieste da parte di studenti e docenti UniSanPaolo si sta occupando di una profonda riorganizzazione interna per fare in modo che le procedure burocratiche siano sempre più semplici e trasparenti e i corsi di laurea più vicini al mondo concreto delle professioni e del lavoro.

L’universalità della cultura e il facile accesso alle informazioni positive indicate come fondamento dei diritti dell’Uomo dalla Costituzione italiana prima e dalla Carta dei Diritti Umani ed Europei poi non devono rimanere un mero esercizio di retorica.

L’impegno di UniSanPaolo consiste proprio nel realizzare questo obiettivo imprescindibile in ambito non solo locale ma internazionale.

Il Comitato scientifico e il Collegio dei Docenti, coadiuvati da tutti i professori e dal personale non docente si stanno quindi adoperando per presentare entro la prossima settimana un quadro sempre più chiaro e trasparente dell’offerta formativa della nostra Università che si prefigge questo obiettivo fondamentale di rendere semplice e disponibile a tutti la formazione di eccellenza.

La scuola non è un insieme di aule ma un gruppo di docenti di valore che svolgono una missione: quella di insegnare cose utili e di grande importanza nel modo migliore e più semplice.

La caratteristica fondamentale di ogni docente è quella di rendere semplice il sapere e la conoscenza per trasferirla nel modo migliore e senza problemi. I docenti che non sono in grado di farlo semplicemente non sono tali.

L’Università è infine contemporaneamente punto di arrivo e di inizio del sapere e della cultura: un’istituzione di eccellenza fiore all’occhiello di ogni cultura nazionale.

Ogni Università deve dimostrare di essere efficace nella semplicità e nella trasparenza e a questa missione UniSanPaolo non intende assolutamente sottrarsi.