Nasce il giornale dell’Università

L’Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo stava preparando in questi giorni il proprio nuovo giornale che avrebbe dovuto essere lanciato tra qualche settimana una volta completata la fase di affinamento.

Oggi alle 3.36 del mattino un terremoto devastante nella zona sismica di Rieti con centro a 4.2 Km di profondità sotto al comune di Accumulo ha creato un emergenza nazionale e internazionale e la nostra Università mette online il proprio giornale per fornire notizie utili sul terremoto in un doveroso spirito di fratellanza e aiuto reciproco che è parte del DNA della nostra Università.

I docenti, i ricercatori e l’Università tutta si sentono oggi vicini alle vittime e ai loro familiari e intendono fornendo informazioni utili dare un contributo fattivo e concreto.

I docenti e i tecnici dell’Università sono a disposizione di quanti avranno necessità di consulenza tecnica che saranno naturalmente disposte pro-bono.

La linea editoriale

La linea editoriale del giornale è molteplice e comprende una sezione denominata Campus che riguarda l’Università, la sua vita interna, le pubblicazioni dei docenti e lascerà spazio anche agli approfondimenti e ai contributi degli studenti.

Una sezione è dedicata ad approfondimenti sulla Chiesa e sul Cristianesimo in generale e sarà uno spazio teologico a disposizione di tutti.

Una sezione è dedicata agli eventi veri e propri e l’ultima ma non certo ultima al mondo del volontariato che darà spazio ad associazioni e onlus che con particolare significato si distinguono nel fraterno e disinteressato aiuto verso gli altri ed in particolare verso i più deboli.

Il formato

L’idea iniziale di creare un giornale in formato tabloid con il classico format del quotidiano è stata accantonata perché oggi, per molti motivi, le persone utilizzano sempre più intensamente il computer portatile costituito dal cellulare o dal tablet.

Questi dispositivi permettono di avere giornali, riviste e libri sempre a disposizione,  con aggiornamenti in tempo reale ed efficaci.

Sono estremamente leggibili con il testo che si può ingrandire e la retro illuminazione che aumenta il contrasto e l’impatto visivo dei caratteri.

La possibilità di creare un giornale stile quotidiano da poter scaricare e stampare è stata quindi scartata perché ogni foglio stampato inquina il pianeta e perché tutti sono abituati ai social ed alla lettura immediata delle informazioni e non amano eseguire download troppo spesso lenti perché contenenti un intero numero. Di contro la visualizzazione di un singolo articolo è sempre rapida e senza attese anche con connessioni lente.

Il giornale online permette di essere realizzato con format adattivi in funzione del terminale di lettura ed il giornale dell’Università apparirà diverso se letto su un computer, su un tablet o su uno smartphone proprio perché in modo assolutamente automatico sarà ottimizzato per il dispositivo utilizzato dall’utente.

1457

Alcuni formati presi in considerazione per l'edizione prevalentemente cartacea del giornale dell'Università
Alcuni formati presi in considerazione per l’edizione prevalentemente cartacea del giornale dell’Università

La visualizzazione nel telefono di un testo a colonne parallele è più complessa rispetto ad un testo che scorre semplicemente in verticale.

Considerato che la maggioranza dei nostri lettori utilizzerà il telefono gli articoli scorrono in verticale e saranno quasi sempre succinti per essere letti in circa 40-60 secondi tempo di lettura medio delle pagine internet.

La pubblicazione online garantirà a tutti la possibilità di interagire con le notizie lasciando commenti ed anche inviando alla nostra redazione suggerimenti e critiche che siamo certi saranno costruttive ed utili.

Solo notizie positive ed utili

Il giornale dell’Università si occuperà sempre di notizie positive e utili senza occuparsi di cronaca nera e fornire solo notizie tragiche come spesso, purtroppo, fanno i media tradizionali.

Anche nella tragica occasione di oggi il giornale dell’Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo non uscirà con facili articoli sulla tragedia ma cercherà di offrire informazioni utili alla gestione dell’emergenza, al ritorno alla normalità e alla prevenzione per eventi futuri: una informazione quindi sempre e comunque positiva ed utile.

La grafica e la struttura saranno via via migliorate ma oggi l’emergenza del terremoto ci suggerisce di dare una mano senza preoccuparci dei dettagli che saranno definiti e migliorati costantemente nelle prossime settimane.

Un augurio a tutta la redazione per un proficuo lavoro.