Aiuti per il terremoto

L’Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo sta concretamente affiancando sopravvissuti e soccorritori del sistema di emergenza nazionale con convogli di mezzi di soccorso coordinati con la protezione civile, con personale specializzato e invii di generi e sistemi mirati direttamente nei siti maggiormente isolati.

Tutta l’Italia si sta superando nello slancio di donare tuttavia è necessario farlo in modo consapevole ed efficace.

Informazioni certe

Evitate di seguire chi si finge esperto senza esserlo. Il giornale della nostra università, avviato ancora non ultimato proprio per dare una mano in questa emergenza, sta pubblicando una serie di mini guide da leggere online che danno indicazioni sintetiche, immediatamente utili e di grande valore scientifico su come reagire alle scosse sismiche, come depurare l’acqua in emergenza con sistemi di fortuna, ecc..

Non intasare la circolazione

Lasciare le strade libere per i soccorsi senza intraprendere spedizioni personali spesso inutili. Se non si è specificatamente preparati a gestire emergenze di tali proporzioni spesso da soccorritori ci si tramuta in vittime che necessitano aiuto.

Donare generi effettivamente utili e richiesti al momento

Contattare il più vicino centro della Protezione Civile per ottenere la lista di quanto più necessario al momento e l’indirizzo del più vicino centro di raccolta.

Rispettare i sopravvissuti

Evitate selfie, foto e filmati al solo scopo di condividerli in rete. Foto e videoclip vanno utilizzati per trasmettere notizie utili ai centri di soccorso o a professionisti (ingegneri/architetti di specifica competenza strutturale) per valutare la situazione ed ottenere suggerimenti anche a distanza.

Non cercate interviste

La gestione psicologica dell’emergenza è delicatissima. L’equilibrio dei sopravvissuti e delle persone coinvolte inclusi i soccorritori è molto complesso e difficile. Limitatevi a chiedere solo informazioni strettamente necessarie ed utili.

Non donare ad associazioni improvvisate o a sciacalli

Le donazioni in danaro devono essere inviate, anche dall’estero, attraverso il conto corrente specifico attivato da Poste Italiane e Croce Rossa Italiana intestato:

Poste Italiane con Croce Rossa Italiana – Sisma del 24 agosto 2016

IBAN IT38R0760103000000000900050

codice BIC/SWIFT (per bonifici dall’estero) BPPIITRRXXX.